// YOGA E UNIVERSITÁ
Grazie alla grande apertura mentale dei docenti e dirigenti universitari continuano (da ormai dodici anni) lezioni regolari di yoga agli studenti di Scienze Motorie.
Per la prima volta in occidente lo yoga è materia di studio curricolare con esami e crediti formativi per gli studenti grazie all'impegno di Antonietta Rozzi
Il primo corso ufficiale come materia universitaria tenuto da Antnietta Rozzi all’Università di Bressanone/Bolzano.
È sempre attiva e fruttuosa la collaborazione della Federazione Italiana Yoga con le Università italiane
// ARCHIVIO NEWS

Il presidente FIY Eros Selvanizza con 3 laureandi
Hanno brillantemente superato l'esame di laurea Gabriele Belli, Sara Galli e Federico Buffagni

Continua l’impegno universitario per il presidente FIY


Grazie alla grande apertura mentale dei docenti e dirigenti universitari continuano, da ormai dodici anni, lezioni regolari di yoga agli studenti di Scienze Motorie.
Nella foto sopra, un numeroso gruppo di studenti del secondo anno del corso di Scienze Motorie – Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, mentre beneficiano del relax finale dopo un intenso lavoro che ha coinvolto mente e corpo con applicazione di diverse posizioni yogiche e particolari tecniche respiratorie guidati dal docente del corso di yoga applicato a Scienze Motorie Eros Selvanizza.

Nella foto una tra le varie  posizioni yogiche praticate: ardha bujangasana (la mezza posizione del cobra).
L’importanza del corso è dovuta al molteplice utilizzo delle millenarie tecniche yogiche sia per ciò che riguarda il settore salutistico che per quello sportivo con grande beneficio in termini di benessere e di costi nonché di performance sportive. Le numerose tesi di laurea sull’applicazione dello yoga fatte dagli studenti di Scienze Motorie dimostra l’interesse verso questa nuova e antichissima disciplina.  
Sempre più l’antica sapienza yogica, supportata da continue validazioni scientifiche provenienti da diversi centri di ricerca nel mondo, si inserisce  strutture accademiche a beneficio di tutti e in particolare delle nuove generazioni alle quali è affidato il compito di un progresso coscienziale di cui lo yoga è da millenni depositario e senza il quale non vi può essere reale evoluzione.

 

 

// LINK