Convegno FIY in occasione dei 45 anni della fondazione

Yoga patrimonio dell’umanità: è questo il tema al quale sarà dedicato il convegno straordinario che la Federazione Italiana Yoga ha organizzato in occasione del quarantacinquennale della sua fondazione, che risale al 1974. Il convegno si svolgerà da venerdì 4 ottobre a domenica 6 ottobre 2019 al Green Park Resort di Calambrone, sul lungomare delle famose spiagge di Tirrenia, in provincia di Pisa.
Lo yoga affonda le sue radici nell’antichità e oggi nella nostra società contemporanea viene sempre più riconosciuta la sua validità come disciplina olistica che va a lavorare sull’essere umano quale insieme di corpo, cuore, mente e spirito, contribuendo ad accrescerne la salute e la consapevolezza. Per questo, l’Unesco (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza Sociale e Naturale e la Cultura), nel corso della sessione del suo Comitato Intergovernativo svoltasi ad Addis Abeba dal 28 novembre al 2 dicembre 2016, ha deciso, all’unanimità dei suoi 24 membri, di inserire lo yoga nella lista dei Patrimoni Immateriali dell’Umanità. La risoluzione sottolinea i benefici per tutta l’umanità dello Yoga che può essere praticato da chiunque «a tutte le età, senza discriminazione di sesso, classe o religione».
L’inclusione dello Yoga in questa lista è venuta ad aggiungersi ad altri due importanti riconoscimenti. Il primo è l’istituzione da parte dell’Onu, nel 2014, della Giornata Internazionale dello Yoga che viene celebrata ogni anno il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, per promuoverne la divulgazione e la pratica in tutto il mondo. Il secondo, nel 2018, l’inclusione di questa disciplina da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), fra gli strumenti per migliorare la salute globale.
Ciò che rende unico ed eterno lo Yoga, al di là del tempo e dello spazio fisico, è la visione globale dell’uomo che si concretizza in un approccio completo teorico-pratico, speculativo e insieme esperienziale, per il conseguimento del benessere psico-fisico, per un percorso di evoluzione spirituale e di miglioramento sociale.
In questa cornice, i relatori saranno prestigiosi esponenti della tradizione dello Yoga ed eminenti rappresentanti del mondo accademico e scientifico.
Interverranno: Swami Yogaswarupananda, vice presidente della Divine Life Society; Swami Atmapriyananda, vice rettore dell’Università Ramakrisna Mission Vivekananda; Nandi Krishnamurthy Manjunath, professore universitario e capo dei laboratori di ricerca Anvesana della Swami Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana (SVYASA) University di Bangalore; Vasuda Sharma, direttore generale della Vyasa Health Care Pvt Ltd, Bengaluru; Indranill Basu Ray, cardiologo elettrofisiologo e presidente della American Academy for Yoga and Meditation in Medicine; Giuliano Boccali, professore di indologia e lingua e letteratura sanscrita all’Università degli studi di Milano.
I partecipanti al Convegno, avranno la possibilità di seguire le meditazioni del mattino, interessanti laboratori, condotti dagli illustri ospiti e le pratiche che saranno guidate dagli insegnanti federali Alessandra Bramini, Arianna Casadei, Francesco Motton, Sandro Paladina e Rita Valbonesi.

OSPITI D’ONORE E RELATORI

SWAMI YOGASWARUPANANDA
Dal 1964 risiede nello Sivananda Ashram di Rishikesh (India), sede della Divine Life Society, l’istituzione creata da Swami Sivananda Maharaj allo scopo di diffondere la conoscenza spirituale attraverso libri, conferenze, scuole di yo-ga, ma principalmente attraverso il lavoro dedicato agli altri. Nel 2002 Swami Chidananda, il presidente della Divine Life Society scomparso alcuni anni fa, lo ha nominato vicepresidente dell’istituzione.
Dal 1983, viaggia in Europa per condurre seminari e conferenze di yoga, invitato da gruppi di yoga e devoti di Swami Sivananda.
Swami Yogaswarupananda ha tenuto seminari e conferenze di yoga in tutto il mondo. Ha svolto anche corsi di formazione per insegnanti di yoga a Hong Kong e in Giappone e ha guidato corsi di yoga ai dipendenti delle linee aeree nepalesi. Continua tuttora a viaggiare e tenere seminari di yoga a beneficio dell’umanità in numerosi Paesi.
Sri Swami Yogaswarupananda è  autore del testo Guida pratica allo Yoga basato sugli insegnamenti personali di Swami Chidananda.
Titolo della conferenza:
Lo yoga nei testi sacri

SWAMI ATMAPRIYANANDA
È vice rettore dell’Università Ramakrisna Mission Vivekananda. Ha studiato al Vivekananda College di Madras, dove si è laureato in scienze con specializzazione in fisica dell’Università di Madras nel 1968. Nel 1971 ha conseguito il dottorato in fisica nucleare teorica al Presidency College dell’Università di Madras e nel 1975 il dottorato al Dipartimento di fisica teorica dell’Università di Madras. È stato professore di fisica al Loyola College dal 1975 al 1978.
Ispirato dall’ideale di “rinuncia e servizio” di RamakrishnaVivekananda, nel 1978 è entrato come brahmacharin alla Ramakrishna Mission. Assegnato al Ramakrishna Mission Vidyamandira, istituto residenziale per insegnare e collaborare nell’amministrazione, ne è stato vice direttore dal 1986 e direttore dal 1992 al 2005.
Ha presieduto il comitato che ha portato nel 2005 alla equiparazione a università dell’Istituto per l’educazione e ricerca Ramakrishna Mission Vivekananda con il nome di Ramakrishna University.
Nel 2008 e 2009 è stato relatore ai Convegni organizzati rispettivamente da Sarvayoga International e dalla Federazione Italiana Yoga. Nel dicembre 2009 è stato tra i conferenzieri del Parlamento mondiale delle religioni che si è svolto a Melbourne, in Australia. Nel febbraio del 2011 e nel marzo 2012 è stato tra gli invitati al Guerrand Hermes Forum per lo studio inter-religioso del misticismo e della spiritualità che si è svolto in Marocco e Inghilterra.
Nel marzo 2012 ha partecipato in Brasile al consiglio esecutivo della organizzazione non governativa Arigatou International, impegnata nella difesa dei diritti dei bambini e nelle promozione del dialogo inter-religioso, e in Italia ha preso parte al Convegno della Federazione Italiana Yoga.
Titolo della conferenza:
L’eredità dello yoga secondo l’insegnamento di Yogeshwara (Re degli Yogi) Krishna nella Bhagavad Gita

PROFESSOR NANDI KRISHNAMURTHY MANJUNATH
Professore universitario e capo dei laboratori di ricerca Anvesana della Swami Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana (S-VYASA) University di Bangalore. Nandi Krishnamurthy Manjunath ha conseguito nel 2006 il dottorato in ricerca in yoga e medicina geriatrica alla S-VYASA. In precedenza, nel 1995, si è laureato in naturopatia e scienze yogiche allo SDM, il College di naturopatia e scienze yogiche della Mangalore University.
Posizioni ricoperte: professore universitario e direttore dei Anvesana Research Laboratories della S-VYASA; direttore congiunto (ricerca e sviluppo) S-VYASA, 2011–2015; professore associato alla S-VYASA dal 2009 a tutt’oggi; scienziato dell’Indian Council of Medical Research (Consiglio di ricerca medica dell’India), Centro per la ricerca avanzata in yoga e neurofisiologia del Governo dell’India alla S-VYASA dal 2007 al 2009; professore associato della S-VYASA dal 2006 al 2007.
Nella sua attività di ricerca, il dottor Manjunath è stato autore di una lunga serie di progetti sull’impiego dello yoga in associazione con la naturopatia e l’ayurveda in relazione: alla gestione di disturbi quali la schizofrenia e la sindrome metabolica, alla mappatura dei cambiamenti neurofisiologici, neurochimici e cerebrali nel flusso del sangue in relazione a processi di attenzione correlati allo yoga.
È, inoltre, autore di oltre venti pubblicazioni di carattere scientifico sugli effetti scientifici della yogaterapia.
Il dottor Manjunath è membro delle seguenti istituzioni: Society for Psychophysiological Research, Madison (USA); Association of Physiologists and Pharmacologists of India, Indian Science Congress Association, Indian Association of Biomedical Scientists; Accademia delle scienze del Terzo  Mondo (Trieste), Indian Naturopathy and Yoga Graduates Medical Association.
Titolo della conferenza:
La scienza e l’arte dello yoga terapia

PROFESSOR GIULIANO BOCCALI
Milanese, settantadue anni, è stato per più di quarant’anni professore di indologia e lingua e letteratura sanscrita all’Università degli studi di Milano, e in precedenza della stessa disciplina e di religioni e filosofie dell’India a Venezia, Ca’ Foscari.
Studia in particolare la mitologia hindu, la letteratura buddhista più antica, la poesia classica, l’estetica sia letteraria sia figurativa e lo status delle passioni nella cultura indiana.
È membro dell’Accademia ambrosiana in classe asiatica e presidente onorario dell’Associazione italiana di studi sanscriti. Fra le attività extra-accademiche: direttore de Il Gange. Collana di classici indiani pubblicata da Marsilio, da anni docente di filosofia dell’India all’ISFIY di Milano.
Titolo della conferenza:
Lo yoga: dalla Valle dell’Indo allo scenario mondiale di oggi

PROFESSOR INDRANILL BASU RAY
Indranill Basu Ray, statunitense, è cardiologo elettrofisiologo, professore di cardiologia e direttore della Cardiologia integrativa (che combina la medicina allopatica con le medicine alternative) del All India Institute of Medical Sciences di Rishikesh (India) e professore di cardiologia alla Swami Vivekananda Yoga Anusandhan Kendra S-VYASA.
Ricopre inoltre l’incarico di presidente della American Academy for Yoga and Meditation in Medicine ed è stato direttore del programma della Prima Conferenza mondiale sul ruolo della Meditazione nelle malattie cardiovascolari, che si è svolta lo scorso marzo nel All India Institute of Medical Sciences. Il dottor Basu Ray medita dall’età di sei anni.
È discepolo di Hariharnanda Giri, un maestro di Kriya Yoga discepolo di Paramhansa Yogananda e Sri Yukteshwar Giri, grandi esperti di Kriya Yoga.
La sua ricerca si concentra sull’impiego della meditazione e dello yoga nella medicina moderna e, in particolare, nelle malattie cardiache.
È anche uno dei dieci cardiologi autori della prima dichiarazione scientifica mondiale sull’uso della meditazione nel trattamento delle malattie cardiovascolari per conto della American Heart Association. Ha tenuto conferenze sulle sue ricerche in molte università americane, tra cui Harvard, e in molte altre istituzioni in India e all’estero.
Titolo della conferenza:
La ricerca scientifica sulla salute e sulla cura attraverso lo yoga e la meditazione

DOTTORESSA VASUDHA M. SHARMA
Dopo una laurea in scienze yogiche, consegue il dottorato di ricerca alla Swami Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana University S-VYASA. Attualmente è managing director del Vyasa Health Care PVT Ltd (Brands – Vivekananda Health Global & Vivekananda Yoga Global) a Bangalore, dopo avervi ricoperto importanti cariche dal 2002. Fin dal 2006 è specializzata in Medicina Integrata con riguardo all’Ayurveda, lo Yoga e l’Agopuntura come modalità di trattamento. È esperta nel trattamento dell’emicrania, nel trattamento dell’infertilità e dei disturbi ginecologici attraverso la Medicina Integrata combinando Ayurveda, Yoga e Agopuntura. È medico e ricercatore con specializzazione nella terapia del dolore e dei problemi della salute femminile. Esercita la sua professione sia con i medici che praticano la medicina convenzionale sia con quelli del Ministero di Ayush per integrare il meglio di entrambe le modalità di trattamento. In relazione a questo interesse, ha completato il dottorato sull’emicrania durante il quale ha sviluppato un modulo terapeutico integrato di Ayurveda e Yogaterapia e ne ha sperimentato i benefici effetti per un periodo di tre mesi. Le sue ricerche hanno posto le basi per una probabile collaborazione con il Dipartimento di Genomica della Harvard Medical School, per una ricerca sull’influenza dello yogaterapia classico combinato con l’Ayurveda sull’espressione genica.
Ha sviluppato con successo anche moduli di Medicina Integrata per le malattie non trasmissibili, in particolare la sindrome dell’ovaio policistico, l’obesità, disordini del sonno, ansia e depressione. Conduce workshop, partecipa a conferenze e congressi nazionali e internazionali. Ha ricevuto importanti riconoscimenti per le sue pubblicazioni sullo stress e l’emicrania redatte con professionisti del settore, tra cui il dottor Manjunath e il dottor Nagendra.
Titolo della conferenza:
I principi dello yoga e dell’ayurveda per il miglioramento della salute


INSEGNANTI FIY PER LE LEZIONI PRATICHE

ALESSANDRA BRAMINI
Architetto, nasce a Milano, dove vive e lavora. Pratica e studia Yoga terapeutico e filosofico dal 1985. Diplomata con la Federazione Italiana Yoga di Milano nel 2012, è iscritta all’Albo Professionale degli Insegnanti. Attualmente è assistente di Mantra all’Istituto Superiore Formazione Insegnanti Yoga (ISFIY) di Milano. Segue con continuità i seminari di aggiornamento/approfondimento e gli incontri annuali proposti dalla Federazione, avendo quale riferimento costante Antonietta Rozzi ed Eros Selvanizza. Diplomata in “Yoga e Meditazione” allo  YMT di Milano, secondo il lignaggio Himalayano di Swami Rama, nel 2012. Specializzata in Yoga riabilitativo e Yoga in gravidanza. Frequenta regolarmente seminari e viaggi studio in Italia e presso Ashram di Rishikesh e altre località in India. Fondatrice dello spazio Bramini Yoga, in centro Milano, dove insegna Hatha Yoga & Meditazione dal 2013.
Titolo della pratica:
Pellegrinaggio dal corpo denso al corpo sottile

ARIANNA CASADEI
Vive e lavora a Ravenna dove gestisce un centro sportivo e si occupa di attività motorie. Si avvicina alla pratica dello Yoga nel 2005 e si iscrive all’ISFIY di Roma nel 2009.
Dopo aver conseguito il diploma di insegnante federale, prosegue la sua formazione con il Master Yogawellness a Parma. Iscritta all’albo professionale della FIY, frequenta regolarmente convegni e seminari come fonte di continuo aggiornamento e nutrimento.
Nel 2018 si specializza in yoga pre-parto e attualmente collabora al progetto di accompagnamento alla nascita “Centro di Crescita”.
Titolo della pratica:
La percezione costante del soffio vitale: il respiro come strumento di ascolto e trasformazione

FRANCESCO MOTTON
Francesco Motton si è laureato in fisioterapia nel 2008 e da allora si occupa in particolare di valutazione/trattamento delle disfunzioni neuromuscoloscheletriche. Specializzato in Manipolazione fasciale (metodo Stecco), dal 2017 è Docente internazionale della metodica nell’ambito delle disfunzioni degli organi interni. Segue un approccio basato sull’evidenza scientifica, prendendo in considerazione il paziente a 360°.
Pratica yoga dal 2010 e si è diplomato all’Istituto Superiore Formazione Insegnanti Yoga della Federazione Italiana Yoga nel 2017 con la tesi: Asana e Respirazione: il punto di partenza di un aspirante yogin. Insegna yoga dal 2015.
Titolo della pratica:
Viparita Karani, l’inversione del percorso dell’amrta

SANDRO PALADINA
Laureato in Scienze infermieristiche, dal 2008 infermiere in emergenza-urgenza (ALS provider secondo i protocolli dell’IRC) presso l’Area Critica dell’IRCCS San Luca di Milano. Incontra lo yoga nel 2005 e segue per anni il metodo Ashtanga, secondo la scuola di Lino Miele. Si avvicina al metodo Sivananda e il Grande Maestro diviene la sua guida spirituale. Mosso dal desiderio di approfondire le conoscenze dello Yoga della tradizione, frequenta l’ISFIY e si diploma nel 2015 a Milano. Iscritto all’albo professionale degli insegnanti della FIY, coltiva la pratica personale con Mimma Di Vella e partecipa ai seminari di aggiornamento seguendo gli insegnamenti di Antonietta Rozzi ed Eros Selvanizza.
Nel 2015 collabora, all’interno di una équipe multidisciplinare, composta da cardiologi e psicologi, alla stesura di un protocollo sul controllo dell’ipertensione attraverso tecniche di Pranayama all’Istituto Auxologico. Iscritto al primo anno di Master in Yogatherapy al Campus Universitario di Parma. Insegna a Milano nel centro Yoga Sangha di Paolo Poggesi, allievo diretto di Giorgio Patrian.
Titolo della pratica:
Riconnettersi con il ritmo universale

RITA VALBONESI
Vive a Ravenna dove esercita la professione di fisioterapista, osteopata, insegnante di danza e anatomia esperienziale in movimento. È docente presso F.I.F. e IDA da diversi anni.
Inizia a studiare yoga nel 2004 con Paola Salerno e nel 2009, indirizzata da Claudio Vacchi, inizia il percorso di insegnante di yoga della FIY a Roma. Prosegue a Bologna partecipando al Master Yogaeducational e al Campus di Parma frequenta il Master Yogawellness.
Iscritta all’Albo professionale della FIY, partecipa a convegni e seminari della FIY e corsi con Maestri di livello internazionale. «… Le pratiche yogiche conducono verso il nucleo della nostra vera personalità e il nucleo della nostra vera personalità è l’amore» (Eros Selvanizza al Convegno di Assisi 2016): questo concetto si integra con il mio pensiero di cura.
Titolo della pratica:
Una via per la cura del Sé: ascoltar…si e accogliersi per realizzare il cuore dell’essere


INFORMAZIONI PRATICHE

WORKSHOP
I workshop saranno condotti dagli ospiti e si terranno sabato 5 ottobre 2019 dalle 17.00 alle 18.15.

MEDITAZIONI DEL MATTINO
Le meditazioni del mattino si svolgeranno sabato 5 ottobre e domenica 6 ottobre 2019 dalle 6.30 alle 7.00.

INDICAZIONI PRATICHE
L’incontro avrà inizio venerdì 4 ottobre 2019 alle ore 14.30 e terminerà domenica 6 ottobre 2019 alle ore 13.00 con il pranzo incluso. Per le pratiche si consiglia di portare: tuta da ginnastica, tappetino, coperta di lana e cuscino per la meditazione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione per l’intero convegno è di: € 170,00€ 150,00 per le prenotazioni effettuate entro il 15 settembre 2019. Per gli allievi ISFIY è prevista una quota agevolata di € 120,00.
I non soci dovranno iscriversi alla FIY pagando la quota associativa annuale di € 25,00, in aggiunta alla quota di partecipazione all’incontro. I versamenti potranno essere effettuati tramite bonifico indicando la causale: Convegno Calambrone 2019.
Conto BANCOPOSTA: Codice Iban: IT85B0760112700000035828334
Conto UBI BANCA – Agenzia di Sarzana: Codice Iban: IT29S0311149840000000040150
Con BOLLETTINO POSTALE: Sul conto numero: 35828334.
La quota comprende tutte le attività previste dall’incontro, esclusi vitto e alloggio.
Per iscriversi, inviare alla FIY, dopo avere effettuato il versamento, la scheda d’iscrizione (sottomenù della voce “Convegno 2019” sul menù in alto), oppure contattare telefonicamente la segreteria dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 16.30.
Al desk ricevimento del Convegno, i partecipanti sono pregati di esibire la ricevuta dell’avvenuto pagamento e la tessera di socio della FIY, per ritirare il badge d’ingresso.

PRENOTAZIONE ALBERGHIERA
La sistemazione avverrà nel Centro Congressi Mercure Tirrenia Green Park Resort, Via dei Tulipani 1, Calambrone (Pisa) – Telefono: 050 313 5711 – E-mail: [email protected]
La quota globale, a persona, per l’intero soggiorno (2 giorni di pensione completa, dalla cena di venerdì 4 ottobre 2019 al pranzo di domenica 6 ottobre 2019) è di:
€ 198,00 in camera doppia uso singola per 2 notti;
• € 142,00 in camera doppia a persona per 2 notti;
€ 128,00 in camera tripla/quadrupla a persona per 2 notti;
La tassa di soggiorno di € 2,00 per persona a notte da pagare in loco, è esclusa.

COME RAGGIUNGERE CALAMBRONE
In auto
Il Centro Congressi Mercure Tirrenia Green Park di Calambrone (Pisa) è immerso in cinque ettari di macchia mediterranea sul litorale pisano del mar Tirreno a 16 km da Pisa e a 7 km da Livorno.
Autostrada A12, uscita Pisa seguendo le indicazioni per Tirrenia Camp Darby. Proseguire per 4 km sulla strada principale e voltare a destra in direzione Tirrenia, dopo circa 3 km svoltare all’incrocio in direzione Livorno e proseguire sul lungomare ancora per 3 km. Troverete il Green Park Resort sulla vostra sinistra.
In aereo
Aeroporto di Pisa a 16 km, aeroporto di Firenze a 106 km.
In treno
Stazione ferroviaria di Pisa a 16 km e di Livorno a 7 km.

PROGRAMMA DI MASSIMA

Venerdì 4 ottobre 2019
14.30 – 15.00 Cerimonia di apertura
15.00 – 16.00 Conferenza Swami Atmapriyananda
L’eredità dello yoga secondo l’insegnamento di Yogeshwara (Re degli Yogi) Krisna nella Bhagavad Gita – Prima parte
16.30 – 18.00 Conferenza Dr. Nandi Krishnamurthy Manjunath
La scienza e l’arte dello yogaterapia
18.30 – 19.30 Pratica con insegnanti FIY
20.00 Cena

Sabato 5 ottobre 2019
6.30 – 7.00 Meditazione
7.15 – 8.15 Pratica con insegnanti FIY
8.30 Colazione
9.45 – 11.15 Conferenza Prof. Giuliano Boccali
Lo yoga: dalla Valle dell’Indo allo scenario mondiale di oggi
11.30 – 12.45 Conferenza Dott.ssa Vasuda Sharma
I principi dello yoga e dell’ayurveda per il miglioramento della salute
13.00 Pranzo
14.30 – 15.45 Conferenza Dr. Indranill Basu Ray
La ricerca scientifica sulla salute e sulla cura attraverso lo yoga e la meditazione
15.45 – 16.30 Conferenza Dr. Nandi Krishnamurti Manjunath
Gli effetti scientifici dello yogaterapia
17.00 – 18.15 Workshops con ospiti
18.30 – 19.30 Pratica con insegnanti FIY
20.00 Cena

Domenica 6 ottobre 2019
6.30 – 7.00 Meditazione
7.15 – 8.15 Pratica con insegnanti FIY
8.30 Colazione
9.30 – 10.45 Conferenza Swami Atmapriyananda
L’eredità dello yoga secondo l’insegnamento di Yogeshwara (Re degli Yogi) Krisna nella Bhagavad Gita – Seconda parte
11.00 – 12.15 Conferenza Swami Yogaswarupananda
Lo yoga nei testi sacri
12.15 Cerimonia di chiusura e consegna attestati ospiti
13.00 Pranzo